La Festa delle Grazie di Cristoforo Wieland

35,00

TRADUZIONE di Carlo Antonio Gambara

1 disponibili

COD: 24 Categoria:

Descrizione

Wieland Cristoforo – Gambara Carlo Antonio
La Festa delle Grazie di Cristoforo Wieland TRADUZIONE di Carlo Antonio Gambara
Brescia per Nicolò Bettoni 1822
Elegante e raro Nuptialia del 1822. In 8°(21,5 x 14); pagine 35;  coperta editoriale con cornice tipografica a racchiudere festone centrale. Opera dal titolo La Festa delle Grazie di Cristoforo Wieland TRADUZIONE di Carlo Antonio Gambara

GAMBARA Carlo Antonio
(Venezia, 30 maggio 1774 – Brescia, 9 ott. 1836).
Di Vincenzo e di Elisabetta. Conte e nobile veneto. Educato dal 1785 nel Collegio dei Nobili di Parma, si appassionò alle lettere e alla musica e apprese le lingue francese, tedesca e spagnola. Studiò violino con il Melegari, violoncello con il Ghiretti, virtuoso di camera del duca di Parma, contrappunto con Giuseppe Colla, maestro di cappella del duca. Uscito di collegio nel 1793 continuò lo studio della musica a Brescia con il Cannetti maestro di cappella del Duomo. Ingegno versatile si dedicò alla poesia con la quale si fece conoscere nel 1802 con un poemetto in terza rima intitolato Tempo d’amore  pubblicato per le nozze Pisani-Michiel. In occasione delle Nozze tra il Nobil Signore Tommaso Sandi Patrizio Veneto e la Nobile Signora Contessa Margherita Fenaroli TRADUSSE La Festa delle Grazie  di Cristoforo Wieland ormai riconosciuto tra i più originali e fecondi scrittori tedeschi, dedicando la sua fatica alla Nobil Donna Laura Minelli Sandi Madre dello sposo. Ottima copia con minimi segni del tempo. ” 35 1